Laboratorio: Introduzione alla Programmazione per autodidatti

DOMENICA 27 Ottobre dalle 10:00 alle 16:00

Di cosa si tratta:

Giornata-Laboratorio di programmazione (sviluppo software) per principianti.

– Breve panoramica sul mondo della programmazione e dei suoi ecosistemi.
– Esercizi per comprendere le basi dei linguaggi di programmazione contemporanei.
La lingua di apprendimento sarà Python. Il laboratorio sarà tenuto da Matteo Turrino.

A chi è rivolto:
A chiunque sia interessato al mondo della programmazione e voglia metterci mano.

Iscrizione, costo e posti:

Sono disponibili 8 posti, assegnati in ordine di iscrizione. Costo iscrizione 10€:
Serve unicamente a coprire le spese del locale, gestito da volontari.
Per riservare il tuo posto, scrivi a: matteo.turrino@gmail.com

Pranzo e pause:

Avremo a disposizione la cucina per pause tè/caffè
A mezzogiorno ci sarà un pranzo vegetariano offerto da Alba Cuoca

Cosa serve:

– Un computer (Windows, OS X o Linux) funzionante
– Conoscenze pregesse: conoscenza del sistema operativo scelto

Domande & Risposte
Cosa si può fare in una giornata sola? Ci saranno altri appuntamenti?

La giornata vuole fornire all’individuo strumenti per continuare l’apprendimento in proprio, e al tempo stesso creare una comunità di supporto reciproco. Potrebbero esserci ulteriori appuntamenti, aggiorneremo questa pagina e sarà negli eventi di Camere d’Aria.

Mailing list & canale Slack – ci sto lavorando!
Non ho/non posso permettermi un computer, come faccio?

Scrivimi al più presto. Non posso garantire nulla ma forse qualcosa riusciamo a farlo saltare fuori!
È un corso di Python? Perché Python e non Java/Haskell/ArnoldC/…?

Non è un corso di Python, ma un laboratorio per avvicinarsi alla programmazione. Python non è il fine, ma il mezzo per comprendere le basi. Python perché è open source e cross-platform, semplice nella sintassi, di larga diffusione.
Perché è un corso da “autodidatti”?

Perché la maggior parte del lavoro lo dovete fare voi 😉 e visto che le ore a disposizione sono poche, cercheremo piuttosto di imparare come continuare anche in proprio. L’impostazione sarà non tanto quella della lezione frontale, ma quella del laboratorio, cioè incominceremo al più presto con degli esercizi.
Servono delle basi di informatica/computer/programmazione ecc.?

Basta avere un po’ di familiarità con il proprio sistema operativo, sapere gestire i file, installare programmi, ecc. Se non si hanno queste basi, esistono corsi di alfabetizzazione informatica. Nel dubbio, scrivimi.
Devo sapere l’inglese?

L’inglese sicuramente aiuta perché i materiali in lingua sono molto più numerosi. Il corso sarà in italiano ma i termini specialistici saranno in inglese.
Non sono bravo in matematica/statistica, è un problema?

Per cominciare a sviluppare software, no. Per proseguire: dipende da cosa si vuole fare a lungo termine. Se ci si vuole avvicinare all’informatica intesa come scienza, allora serve una adeguata preparazione matematica. Per buona parte dei lavori da sviluppatore è invece possibile lavorare anche se non si sa risolvere un’equazione di primo grado, ma dipende sempre dall’ambito.

Lettura aggiuntiva qui

Come mai è richiesta una donazione?

La donazione serve solamente per coprire i costi di svolgimento. Camere d’Aria ci offre un tetto per cui paga un affitto, servizi igienici, elettricità, riscaldamento, … Il corso in sè e la struttura sono gestiti da volontari.
Chi svolge il corso?

Il corso è svolto da me, Matteo Turrino. Ho intrapreso la carriera di sviluppatore dopo avere lavorato come QA e QA traduzioni dei videogiochi. Il mio apprendimento è stato in buona parte da autodidatta in questo periodo, più un corso svolto presso la Software Guild di Akron nel 2015. In seguito ho lavorato a Bristol come sviluppatore back-end per Abide Financial (ora CME Regulatory Reporting) e poi come sviluppatore a contratto. L’idea alla base del corso è quella di aiutare altri che vogliano intraprendere un percorso di autoapprendimento nel mondo del software, oltre a chiarire dubbi.

Le risorse per imparare esistono e moltissime sono gratuite, spesso manca solo un po’ di incoraggiamento 🙂 Inoltre, lo sviluppo software ha fama di essere una roba incomprensibile e poco creativa… vorrei sfatare questo mito!

Pranzo Sociale a Camere d’Aria

Domenica 24 Febbraio 2019

Ore 12:00

Secondo appuntamento con i Beni Comuni

Insieme al circolo anarchico BERNERI parleremo di BENI COMUNI.

Non prima di aver riempito lo stomaco e brindato insieme con le zuppe del XII° Gran Festival Internazionale della Zuppa di Bologna
La ZUPPA come bene comune.
Verrà presentato il programma e la filosofia dal basso che l’ha animata in tutti questi anni.
A seguire discussione partecipata sui Beni Comuni: approfondimento sul piano legale e giuridico sulla legge delega del comitato sui beni comuni sovrani legati al Referendum sull’acqua.
Verranno inoltre portate come esempio le esperienze locali già in atto come a Napoli (Ex Asilo Filangeri) e a Torino (Cavallerizza Reale).

 

Pranzo Sociale a Camere D’aria

Accadrà a CAMERE D’ARIA
Ogni ultima domenica del mese dalle h 12.00

PRIMO APPUNTAMENTO DOMENICA 27 GENNAIO

Una tavola comune aperta a tutti, autogestita dal basso con e da chi vorrà partecipare attivamente.
A offerta libera. Grazie al contributo di ARVAIA http://www.arvaia.it/ con le sue prelibate verdure e alla collaborazione con il circolo anarchico BERNERI http://circoloberneri.indivia.net/ .

La convivialità come viatico per il fare insieme. Per parlare di tematiche sociali e culturali urgenti. Per condividere saperi, arti e mestieri in laboratori autogestiti. Per una circolazione libera. Per spiriti liberi, raminghi. 

Domenica 27 gennaio
Insieme al circolo anarchico BERNERI parleremo di BENI COMUNI. Non prima di aver riempito lo stomaco e brindato insieme. Parteciperanno alcuni esponenti della comunità di MONDEGGI https://mondeggibenecomune.noblogs.org/
e di ARVAIA per condividere le loro esperienze, per ribadire nel loro piccolo la possibilità di agire in un altro modo.

Per approfondire:

https://scheggenellacarne.blogspot.com/2019/01/beni-comuni-27-gennaio-2019-camere-daria.html

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Bene_comune

Invitate i vostri amici diffondete l’evento!

A tavola con Pepe & gli altri | SOUPport the Soup!

A TAVOLA CON PEPE & GLI ALTRI

Pranzo di autofinanziamento con animazione a sostegno della 12° edizione del Gran Festival Internazionale della Zuppa di Bologna!

Domenica 3 febbraio 2019 | ore 13.00
presso il Centro Sociale Ricreativo Pilastro – Via Dino Campana 4, Bologna

Ai fornelli gli chef: Sora Pina, Mirsad e Paolo

Menù:
Antipasto – pane cunzato e rape rosse
Primo – La solita zuppa
Secondo (a scelta tra carne o veg) – cotolette di melanzane e sedano rapa o Mirsad Grill
Contorno – insalata di cappuccio per tutti
Dessert – Giusi’s cheese cake
acqua, calice di vino + pane gentilmente offerto dal Forno Brisa

Animazione di teatro delle marionette con Ilaria Olivari/compagnia Teatro Hilaré (clown e mimo corporale drammatico, costruttrice e manipolatrice di marionette per attività teatrali a livello internazionale), Pepe e discepoli (-:

Special guests: EnClave e Venus Rodriguez – percussioni e canti della tradizione afrocubana

Quota di partecipazione:
€ 15 adulti / € 8 bambin* (2 bambin* € 10)

Prenotazioni:
– 328 2586266 (Claudia)
– festivalzuppa@gmail.com
– direttamente al Bar del Centro Sociale Pilastro (Antonella)

Per raggiungere il Centro Sociale Pilastro:
– Autobus 20 (direzione Pilastro) fino al capolinea, poi girare l’angolo dopo la chiesa e camminare fino in fondo alla via
– Pista ciclabile da via San Donato (direzione Pilastro)
*** Si consiglia di non parcheggiare in via Dino Campana (meglio nelle vicinanze)

Laboratorio Cuciniero | multiculturale & corale

Si sa che in cucina un bel Menù è quello che armonizza sapori, profumi, colori, consistenze…
Dunque mescoliamo saperi&sapori e sforniamo un bel Menù “corale” di tre\quattro portate da proporre e gustare insieme.
Partiremo dalla preparazione base di alcuni piatti della tradizione Italiana e regionale per arrivare, seguendo le ispirazioni e variazioni personali, alla scelta – tramite assaggio – della versione che metta d’accordo tutti i palati dei\delle partecipanti.

A condurre le prove del “coro” del Laboratorio Cuciniero: Sora Pina, cuciniera appassionata che naviga da tempo alle nostre latitudini.

Se l’idea ti stuzzica e vuoi partecipare, cerchiamo ancora tre persone per completare il nostro staff multiculturale e multietnico e avventurarci in questo viaggio verso il gusto di stare/fare/mangiare insieme.
Appuntamento: mercoledì 7/14/21/28 Novembre, sessioni serali dalle 18:00 alle 20:30.

Chiama il 3286629343 o scrivi a cameredariainfo@gmail.com

Rimborso spese per i 4 incontri: € 20 + € 5 tessera Ancescao

Una collaborazione tra la Cooperativa Camelot, Associazione Culturale Oltre… e Sora Pina.

Clown nel deserto: beduini col naso rosso!

Laboratorio gratuito di clown per bambini/e dai 10 ai 100 anni!
A cura di Manuela Ara
Esercizi ed improvvisazioni clownesche che termineranno nel montaggio di alcuni numeri da portare in parata.
Tuniche, turbanti e nasi rossi si muoveranno al suo interno, per mantenere un ordine tutto clownesco!
Date: venerdì 11, 18 e 25 maggio 2018, dalle 17.00 alle 19.00, sabato 26 maggio dalle 16.00 alle 18.00
Presso Il Buco di via Zago (di fronte al civico 20)
Per informazioni: lelalampone@gmail.com | 347 1249458

Laboratorio di Tigelle

Laboratorio di Tigelle
Condotto da Nora

Ci vediamo a Camere d’aria per mettere le mani in pasta e creare buonissime tigelle!!!

Sabato 18 Novembre dalle ore 17:00

A fine giornata mangeremo insieme le tigelle e per chi partecipa ci sarà la possibilità di assistere al secondo appuntamento della nostra rassegna teatrale Oltre l’ombelico: L’epitaffio del Griffo.

Per informazioni e prenotazioni:

Nora 3477377696
Silvia 3396171306
Email: cameredariainfo@gmail.com

Cucina Oltre L’Ombelico

“WAiting For….Tortelloni e Ravioli”

Azioni applicate in cucina con Nora Rasetti

Dopo il laboratorio, ingresso gratuito allo spettacolo “Waiting For Merica”, Livingstone Teatro – Torino (ore 21:00).

Per informazioni e prenotazioni:

Nora 3477377696; Silvia 3396171306

Email: cameredariainfo@gmail.com

Un Ballo in Maschera

DOMENICA 18 Giugno alle ore 18:00

Teatro Facies presenta
“Un ballo in maschera”

L’ opera lirica verdiana “Un ballo in maschera” costituisce un compendio di archetipi sociali ed emotivi, celati dalla maschera delle convenzioni. L’attualità ed importanza delle tematiche toccate nell’opera sarà estremamente valorizzata in questo spettacolo: da un lato la forza dell’amore ed il valore dell’amicizia nonché della lealtà, dall’altro la differenza di ceto sociale, la spesso difficile integrazione di culture e l’ascendente che la società esercita sull’individuo. Si uniscono differenti forme artistiche per offrire allo spettatore un coinvolgimento a tutto tondo: recitazione, fotografia e canto.

REGIA:
Giada Maria ZANZI

AIUTO REGIA:
Federica DI BIANCO, Giuseppe MESSINA, Carlotta NASI

SOGGETTO E DRAMMATURGIA:
Giada Maria ZANZI

PERSONAGGI E INTERPRETI:
Riccardo, conte di Warwick – Cristian GRILLO
Renato, creolo, suo segretario e sposo di Amelia – Giuseppe MESSINA
Amelia, sposa di Renato – Rachael BIRTHISEL
Oscar, paggio di Riccardo – Giada Maria ZANZI
Ulrica, una maga – Paola PANCALDI

DANZATORI:
Associazione 8cento

FOTOGRAFIA E SCENOGRAFIA:
Carlotta NASI

COSTUMI:
Il Tormento e l’Asola

ADDETTO STAMPA E COMUNICAZIONE:
Federica DI BIANCO

SI RINGRAZIANO: Associazione Culturale “Sol Omnibus Lucet”, Centro Studi delle Arti, Crossover Studio, M&P – Musica e Parole, Roveri Big Band, SipariaMente.

OFFERTA LIBERA e CONSAPEVOLE

Gran pranzo di autofinanziamento: Un mare di pesce

Domenica 2 Aprile, ore 13:00

Per il Gran Festival della Zuppa 2017 prepariamo i nostri stomaci con un pranzo di autofinanziamento tutto a base di PESCE (don’t worry, arriverà anche il momento della GRANDE CAROTA per vegani/crudisti/vegetariani).


Il 2 Aprile sarà il nostro Pesce d’Aprile, l’occasione per assaggiare i piatti succulenti preparati dallo chef Antonio Cubeddu che con le sue mani sapienti ci delizierà in questo viaggio di sapori di mare. A seguire concerti e la pesca miracolosa avec Madame Poisson


Info e prenotazioni: Valeria 3402287465 festivalzuppa@gmail.com