Laboratorio Cité au Temps Ty

A partire da Lunedì 25 Giugno e per i prossimi Lunedì di Luglio, alle ore 17.00

Laboratorio gratuito, aperto a tutti e ad ogni forma artistica.
Luogo d’incontro settimanale di sperimentazione basato sull’improvvisazione.
L’intento finale sarà dettato dalla serendipità.

Per info tel 370 31 995 31

Cité au Temps Ty

Città invisibile dove il tempo é soggettivo, irregolare per natura.
Questo gli abitanti della Città del Tempo dicono del loro luogo natio o d’approdo.
Ognuno ha ritmi diversi, chi in cinque ottavi, chi binari, chi in millesimi di grado ellittico, ciò che è importante per loro è che tutti vadano a tempo.
Ognuno a modo suo, a ciascuno il suo.
Pittori e scultori dipingono e scolpiscono coreografie migranti.
Musicisti e danzanti si allenano senza sosta per alimentare il fuoco della macchina spettacolare chiamata Ipsi. I commedianti circondano i loro colleghi racchiudendoli e proteggendoli facendo da antenne e membrana al contempo.
Ipsi
La macchina spettacolare Ipsi funziona solo con una certa configurazione.
I musici, chiamati anche il Circolo delle Mezze Lune, si mettono per l’appunto a mezza luna. I danzanti volteggiano all’interno di questa mezza luna. I commedianti racchiudono il tutto come un tessuto avvolgente e semi trasparente. I plastici, artisti della materia, costruiscono e decostruiscono a piacimento lo spazio scenico e circostante.
Gli uni interagendo con gli altri come le onde che si intersecano e perpetuamente rimescolano gli oceani nel loro destino di interdipendenza.
Così Ipsi si accende e si infuoca di energia creativa e tutti gli abitanti della compagnia diventano espressioni spontanee e connesse dell’istante.
…A piedi nudi il poeta arriva circondato e accolto da un mimo, un clown e un giocoliere che si prendono cura di lui preparando l’atmosfera nella quale verserà le sue rime. Il tempo si arresta, le parole son dette e la profondità assorbe e afferra il pubblico, il poeta si ritrasforma e diventa musicista o scultore o danzante o clown o mimo.
Poco più in là un pittore dipinge, uno scultore costruisce lo scenario, i commedianti rievocano ininterrottamente l’universale, i costumisti rilegano il passato al futuro, i registi ricreano l’arte a partire dall’arte.
Un’umile ricerca del mondo sottile.
Gli artisti tra di loro non hanno capi. Ognuno va alla ricerca dell’altro passando attraverso i propri circuiti espressivi prediletti. Non vi è alcuna direttiva se non quella di comunicare ciò che di più profondo vibra in loro.
Questa condivisione dà vita a delle invocazioni plurali, multiple, sempre in movimento, mai uguali, e porta lo spettatore a percepire anziché un’opera d’arte un organismo vivente.
Il linguaggio di quest’organismo vivente è l’intuizione, questa forma di energia che ci conduce noi malgrado e che arriva dalle fonti universali dell’uomo.
Il ridicolo e il sublime si intrecciano senza pregiudizio, perché di fatto ciò che fa funzionare il tutto è l’emergenza. Ciò che emerge.

Workshop Bobina BAC

GIOVEDì 17 Maggio dalle ore 19.00 alle ore 21.00
Laboratorio per conoscere e sapersi costruire un semplicissimo strumento:
la Bobina B.A.C. (Bifilare Auto-induttiva Chiusa), un sistema open source e gratuito che, agendo su liquidi e gas, permette di ottenere un risparmio energetico e migliora il benessere.Il workshop è ad offerta libera ed è adatto anche ai bambini.Dettagli su: www.comunitaenergetica.it

Il clown: una licenza poetica – laboratorio teatrale

Descrivere un laboratorio teatrale che si concentra sul personaggio del clown è un processo limitato. Descrivere è un verbo che il clown quando lo incontra lo stravolge, diventa il pretesto per creare un gioco e condurre l’attenzione verso una logica nuova.

Il clown porta con se il suo mondo nella sua interezza : emotivo,tecnico, esperienziale,immaginario. Vive misurandosi con il suo peso e i suoi desideri. È consapevole che gli altri lo guardano. Li approccia avendo le idee chiare, semplici. Mantiene il suo corpo pronto a reagire in qualsiasi momento.

Il corpo è il veicolo con cui viaggia il suo mondo, si alimenta di immagini ed emette emozioni.

Nella descrizione a parole manca l’elemento della sorpresa che lo studio della costruzione del personaggio di clown contiene. È lo stare fermi con una maschera piccola sul viso, il naso rosso, che fa confondere e sbagliare tutte le parole e fa capire che il primo passo sarà diversissimo dal secondo e così via … verso la revisione di tutti i punti fermi e la creazione di una presenza autentica e sorprendente.

Un laboratorio di base sulla costruzione del personaggio di clown
Condotto da Theano Vavatziani

Sono previsti 4 incontri serali e una giornata finale intensiva.

Date:
Mercoledì 11/04 19:00 – 21:30
Mercoledì 18/04 19:00 – 21:30
Mercoledì 02/05 19:00 – 21:30
Mercoledì 09/05 19:00 – 21:30
Sabato 12/05 10:00 – 18:00

Per informazioni
email: riakiteatro@gmail.com
fb: Riaki Teatro, Pagliaccia Fischietta

UN’OASI DI LANA e non solo!

OASI, OASI! SPAZI VERDI IN CITTÀ PAR TÒT

UN’OASI DI LANA e non solo!


Un laboratorio GRATUITO di lavoro a maglia per decorare alberi, panche, lampioni e altro arredo della città e di cucito base per creare borse da cammellieri con materiali di riciclo.
Se ne avete, portate avanzi di lana, vecchi gomitoli, scarti di stoffa e maglioni che volevate disfare da tempo!

Per i principianti ci sarà la abile magliaia e sarta NORA che vi insegnerà i trucchi del mestiere.

A partire da sabato 17 Febbraio, tutte le settimane dalle ore 15 alle ore 18.

Per info telefonare alla Biblioteca (051 500365) oppure scrivere a cameredariainfo@gmail.com

Dalla materia alla Figura. Marionette a misura umana in termopl

Workshop di creazione di marionette corporee secondo la tecnica della maestra Natacha Belova.
Il corpo della marionetta si fonde e confonde con quello del manipolatore.

Tecniche di realizzazione: scultura della testa e di una mano in argilla, realizzazione delle stesse in termoplastico, corpo in gomma piuma. La bocca della marionetta non sarà articolata.

Gli obiettivi del corso sono costruire una marionetta ibrida a misura umana che rimarrà all’alunno. Conoscere un materiale di costruzione particolare quale il termoplastico che permette un modellato rapido e leggero con una resa iper-realistica. Apprendere nozioni di manipolazione di questo tipo di marionetta.

Programma

Il progetto
A ogni partecipante sarà richiesto di presentarsi al workshop con una propria idea da sviluppare.
Maggiore sarà l’approfondimento dell’idea (portare disegni, foto, bozzetti, eventuali elementi decorativi ) più facile sarà avanzare insieme nella costruzione finale. Ogni elemento che nutre la nostra immaginazione ci permetterà nella prima fase del percorso di riorganizzare insieme i concetti e creare una tavolozza visuale da seguire per finalizzare il progetto.

Costruzione
Sperimenteremo il termoplastico su una piccola maquette.
Realizzeremo la testa e la mano della marionetta, prima in argilla quindi in termoplastico. Scolpiremo il corpo in gommapiuma . Una volta assemblate e dipinte le parti sceglieremo il costume con il quale creeremo la fusione tra personaggio e manipolatore.
In questa fase procederemo per tentativi perché sarà attraverso la sperimentazione che appariranno le risposte appropriate per rendere viva e organica la nostra creatura.

Manipolazione
Studieremo tecniche di manipolazione da applicare alla nostra marionetta. Per facilitare l’apprendimento verranno messe a disposizione alcune delle marionette della compagnia “La Barca dei Matti”.

Materiali
La maggior parte dei materiali per la realizzazione completa del progetto verrà fornito dalle insegnanti. Qualora l’alunno volesse personalizzare la propria marionetta con elementi particolari, quali occhi di vetro o parrucche dovrà provvedere a procurarseli. Consigliamo di portare proposte di costume che denoterà fortemente il carattere del personaggio .

Data: dal 31 Marzo al 7 Aprile 2018
Orario: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.
Luogo: Camere d’aria, via Guelfa 44 Bologna, Italia.
Lingue del corso: Italiano, Spagnolo e Francese.

Sarà possibile iscriversi fino al 25 di Marzo. Il numero dei partecipanti è limitato.

Il workshop è rivolto a: marionettisti, attori, scultori, ballerini, scenografi, studenti e chiunque abbia una sensibilità artistica.
Per le iscrizioni è consigliato mandare il curriculum vitae.

Insegnanti:
Ilaria Olivari e Annamaria Andrei sono marionettiste, attrici e costruttrici nella compagnia La Barca dei Matti diretta da Natacha Belova, da febbraio 2015.

Link Barca dei Matti
https://www.facebook.com/passaggeri/
https://www.facebook.com/barca.deimatti.9

Link di Ilaria Olivari
https://www.facebook.com/Teatro-Hilarè-472319126251855/

Link Annamaria Andrei
https://www.facebook.com/Grande-Cantagiro-Barattoli-538547249518332/
https://www.facebook.com/Compagnia-Tarassaco-Teatro-1535805530069471/

Per informazioni e iscrizioni
Annamaria Andrei: annamariaandrei@hotmail.com
Ilaria Olivari: 3496075927

LABORATORIO di CERAMICA di BASE

LABORATORIO di CERAMICA di BASE
Di Shirin Afsharnejad

Impariamo le tecniche principali: Pizzicato, colombino e la lastra/sfoglia e creiamo vasi, piatti, bicchieri…

PROGRAMMA

5 incontri di 2 ore dalle 19:00 alle 21:00
Giovedì 8/15/22 Febbraio e 1 Marzo 2018
Il 5° incontro da concordare per la cottura finitura con patina di bronzo e/o legno.

Il materiale verrà messo a disposizione.

Per informazioni e iscrizioni:
Catia 3338696569
Email: cameredariainfo@gmail.com

11 anni fa Shirin Afsharnejad ha cominciato a praticare scultura, ceramica e tornio in Iran e da tre anni in Italia a Carrara e Bologna.
E’ una scultrice che utilizza legno, marmo, argilla e resina per la creazione delle sue opere.
Ha partecipato a 4 mostre Teheran/Iran e nel Dicembre 2017 nella Galleria Linda Farrell a Parigi.

Workshop La Belleza en lo Deforme Carlota Berzal (Spagna)

Workshop di Movimiento Espressivo
LA BELLEZA EN LO DEFORME
di Carlota Berzal (Cía La Turba. Spagna)

Venerdi 9 Febbraio  dalle  16:00 alle  21:00

Tra le vibrazioni, la torsione e lo scuotimento è il bello. Ammira la purezza di ogni espressione e dimentica i salti con altezza, equilibrio e armonia. Nel caos e nell’irrazionale risiede la grazia del movimento. Il perfettamente imperfetto. Il razionale irrazionale.

Questo workshop è focalizzato sullo sviluppo del movimento espressivo attraverso la creatività. Per trovare la bellezza del deformato in ognuno, dialogheremo costantemente con il movimento e la parola. Strumenti come la ripetizione o la disarticolazione del corpo per abbandonare il razionale in una ricerca istintiva. Un corpo erratamente vero che distilla la vita in ciascuno dei suoi pori.

Rivolto a ballerini, attori, musicisti e perfomers di qualsiasi natura artistica.

A proposito di Carlota Berzal
Ha una laurea in Arte Drammatica, specializzata testuale Interpretazione presso la Scuola d’Arte Drammatica Siviglia (Spagna) e frequenta quattro anni di danza contemporanea presso il Conservatorio Antonio Ruiz Soler nella stessa città. Svolge numerosi workshop di danza urbana, contatto e Butoh. Ha approfondito i suoi studi che conducono due moduli internazionali: teatro fisico e teatro della comunità in Metropolia (Helsinki, Finlandia) e contemporanei approcci per le arti dello spettacolo a Concepción (Cile). Lo scorso anno 2016 si è aggiudicata una borsa di studio nel 2016 con i cacciatori Pablo Rotemberg, Inés Armas e Sergio Bazán a Buenos Aires (Argentina). Direttore della società La Turba, crea pezzi come Filipo (Finalista Concorso Desencaja 2015 Spagna, Riunione indipendente Teatro La Plata 2017, Teatro del Abasto Buenos Aires), tutto quello che non sono (FAKI Festival 2015 Croazia, Festival LOFT 2016 Cile, Eccentrico Festival Argentina 2016), Ofelia vegetariana (Festival Internazionale di Independent Dance Festival e l’Università nazionale delle Arti, 2017 Argentina).

Per info e iscrizioni: carlotom9@hotmail.com

Trailer: https://youtu.be/0HhGpkBM0Yc

www.carlotaberzal.es
https://www.facebook.com/carlotaberzal/

Esplorando laboratorio artistico~narrativo

Esplorando è il nuovo continente dedicato ai bambini e alla loro creatività. Qui leggiamo racconti, disegniamo e creiamo storie. Divertimento, lavoro di gruppo e sperimentazione sono le nostre parole d’ordine.

Il laboratorio si svolge tutti i lunedì e mercoledì dalle 17.00 alle 19.00

Il laboratorio è rivolto a tutti i bambini dai 6 agli 11 anni.
Gli educatori Alessia e Michele sono disponibili ad aspettare i bambini all’uscita dalle scuole Scandellara e Don Bosco per andare insieme al laboratorio.

L’ 11 Dicembre saremo a Camere d’Aria alle 19 per un incontro di presentazione.

Per informazioni contattare:
Alessia: 339 1593496.
Michele: 327 1035298.

 

CirCena

Sabato 9 Dicembree, dalle ore 20:00

CENA DI AUTOFINANZIAMENTO a sostegno del Progetto “MONTAGNOLA OPEN CIRCUS”


Cari amici e amiche,
siete invitati alla serata della Circena, serata nella quale potrete sostenere e conoscere in profondità il suddetto progetto, in cui avrete l’occasione di lasciarvi trascinare nella bizzarra atmosfera creata per voi dal gruppo di folli camerieri teatranti/circensi accompagnati da musici superdivertenti, i quali vi faranno gustare le prelibatezze della nostra cucina, preparata grazie all’aiuto prezioso della capocuoca Nora.
Dopo cena potremo, per chi vorrà, sperimentare tutti insieme alcuni dei nostri giochi teatrali/circensi, sviluppando divertenti dinamiche di gruppo, o alternativamente declinare sui giochi da tavolo.

MENU’
Primo: orecchiette con i broccoli
Secondo: cotolette di verdure con hummus
Dolce: crostata casalinga e salame di cioccolato vegano

Aderite numerosi ma telefonate!

Per maggiori info e prenotazioni:
Elio 329 44 54 998
FB Montagnola Open Circus
montagnolaopencircus@gmail.com

Due parole sul progetto:

Il circo sociale è un tipo di intervento che agisce attraverso l’arte circense in contesti di disagio e difficoltà. È una pratica che coniuga la dimensione artistica e performativa del circo con strategie di intervento per promuovere lo sviluppo comunitario e la coesione sociale. L’obiettivo principale non è quello di apprendere le arti circensi, ma piuttosto di sostenere lo sviluppo personale e sociale dei partecipanti attraverso la partecipazione ad esperienza positive tra pari.
Il progetto Montagnola Open Circus dell’Ass. Oltre, ha l’obiettivo, ambizioso, di agire un cambiamento, attraverso lo strumento circo, all’interno del Parco della Montagnola di Bologna,diffusamente identificato come luogo di cosiddetto “degrado”. Protagonisti del tessuto sociale del Parco sono, prevalentemente, giovani stranieri, di recente immigrazione, per i quali i traffici illegali rappresentano l’unica fonte di sostentamento, a fronte di un mancato o fallito percorso di integrazione sociale. Per molti dei ragazzi stranieri, la Montagnola non costituisce solamente luogo di lavoro ma anche luogo di vita, dove dormire e fare vita sociale.
Attraverso il progetto Montagnola Open Circus, vorremmo coinvolgere i ragazzi migranti, in un’attività di laboratorio creativo costante e duraturo, che, non solo costituisca una forma alternativa di socialità e di svago, ma anche un’occasione di fare formazione e imparare l’arte del circo. Il laboratorio vuole configurarsi come un ambiente sicuro e protetto, distaccato dal quotidiano spesso legata ad esperienze di disagio ed emarginazione, aperto a chiunque voglia farne parte. Infine, vorremmo che tutto questo potesse costituire, per i ragazzi migranti, un’occasione legale di reddito, attraverso la creazione di uno spettacolo finale aperto a tutta la cittadinanza.
Abbiamo già fatto i primi passi, ma per continuare abbiamo bisogno del vostro sostegno!!

Il progetto Montagnola Open Circus è cominciato a settembre 2017, nel parco, all’aperto, sotto il sole dell’autunno. Da Gennaio, grazie ai contributi raccolti in questa occasione ed alla collaborazione di Antoniano ed Arci, ci sposteremo all’interno della tensostruttura/teatrino al centro del parco e potremo proseguire le nostre attività nonostante le intemperie dell’inverno.

Le attività riprenderanno lunedì 8 gennaio e si svolgeranno ogni lunedì dalle 16 alle 19.

Vi aspettiamo!

Corso di ukulele per principianti

Corso di ukulele per principianti

 

A gentile richiesta torna a Camere d’Aria il corso di ukulele per principianti.


Non hai MAI suonato nulla e ti piacerebbe iniziare proprio da questo piccolo e simpatico struemento a corde? Ecco il corso adatto a te!


Il corso di introduzione si svolgerà il lunedì dalle 19.00 alle 20.30 per tre settimane a partire dal 27 novembre.


Contattatemi via mail per avere info, dettagli e per effettuare le iscrizioni.

laurafrancaviglia@gmail.com