CORPO CELESTE

5° Appuntamento della nostra Rassegna
“E’ sull’Orlo del Precipizio che L’Equilibrio è Massimo”

CORPO CELESTE
Leonardo Bordin e Gianna Carbonera

Studio dedicato ad Anna Maria Ortese

SABATO 1 GIUGNO ore 21:00

“Ho finito anche di essere uno scrittore – se mai lo sono stata -, ma sono lieta d’averlo tentato. Sono lieta di aver speso la mia vita per questo.
Sono lieta di essere qui. E dirvi com’è bello pensare strutture di luce, e gettarle come reti aeree sulla terra…”

Corpo Celeste è il testamento di una delle più importanti autrici del novecento, Anna Maria Ortese. E’ un’autobiografia rabbiosa, un saggio filosofico, un racconto visionario.
La confessione di una scrittrice sempre ai margini; il grido di un’eterna naufraga in difesa degli Ultimi; una meteora rapidissima, proveniente dal nulla e pronta a ritornarvi
dopo aver lasciato nel mondo un messaggio di pace e armonia.
In scena verrà presentato uno studio iniziale di spettacolo, il quale, allo stesso tempo, è la fase conclusiva di una ricerca sull’autrice nata cinque anni fa .
Quello che da sempre ci affascina dell’autrice è il suo linguaggio continuamente in bilico tra reale e irreale, sviante, così come è sviante il mondo stesso: un’apparizione inesplicabile.
Il nostro tentativo è di portare in scena lo stupore che si prova al cospetto del mondo, attraverso un teatro più d’immagine che di parola.

Ingresso a offerta libera e consapevole

Per informazioni:
3396171306 Silvia
cameredariainfo@gmail.com

Superficie in R4

4° Appuntamento della nostra Rassegna
“E’ sull’Orlo del Precipizio che L’Equilibrio è Massimo”

Sabato 13 Aprile, ore 21:00

SUPERFICIE IN R4

PRESENTAZIONE:
LETTURA in forma scenica

Ispirazioni:
In fisica, con “superficie in r4” si definisce quella superficie ideale nella quale si progettano gli oggetti in quarta dimensione, altrimenti detti, “oggetti impossibili”.
E se anche noi esseri umani, in qualche modo, fossimo delle geometrie?
Delle forme “impossibili”, in cerca di una definizione, di una rappresentazione tridimensionale di ciò che in realtà potrebbe essere infinito e multidimensionale?
Cos’è in fin dei conti un’identità? Quali i nostri limiti?
Prendiamo la fisica come metafora di una condizione esistenziale.

Partiamo dal personale, tendiamo all’universale.
Dal concreto, al metafisico.
Dal piano psicologico a quello trascendente.
Dalla narrativa alla poesia.

In questa particolare occasione lo spettacolo, concepito come un reading dai toni energici e lirici con accompagnamento musicale, sarà una restituzione pubblica del processo di residenza svoltosi grazie al centro culturale “camere d’aria”.
Grazie a questa occasione abbiamo voluto studiare e indagare il confine tra scrittura poetica e partitura musicale. tra suono e linguaggio, puro ritmo e narrazione. La restituzione al pubblico vuole offrire e condividere questo particolare e sensibile studio.

Di e con Irene Curto

Ingresso a Offerta libera e consapevole

MONEY

2° Appuntamento della  Rassegna
“E’ sull’Orlo del Precipizio che L’Equilibrio è Massimo”

SABATO 23 FEBBRAIO 2019

Ore 21:00

La Compagnia La Petite Mort Teatro presenta:

MONEY

Scritto e diretto da Tommaso Fermariello
Con: Giuseppe Attanasio, Gianluca Bozzale,
Sofia Pauly e Martina Testa

Sono passati ormai dieci anni dalla crisi economica che ha investito tutta la società occidentale nel 2008. Dieci anni dopo il mondo è ancora sottosopra: un imprenditore fallimentare è
presidente degli Stati Uniti, l’Europa si sta disgregando e i giovani non sono più felici.
La generazione che va dai venti ai trent’anni si è persa tra stage gratuiti, lavoretti a chiamata, velleità artistiche, ambizioni impossibili da saziare, competitività sanguinosa e un futuro oscuro e privo di speranza. Un capitale umano che non sa come sopravviverà ai prossimi trent’anni e nel frattempo occupa i lettini degli psicologi.
E’ da questo mondo ostile e caotico che nasce Money, una commedia nera che racconta il lavoro e i soldi al tempo di Rich kids of Instagram, i sogni e le aspirazioni al tempo dei disturbi d’ansia.
Quattro ragazzi, per risparmiare sulle spese, vivono insieme in un piccolo appartamento. C’è chi studia, chi fa due lavori, chi è un performer disoccupato, chi non vuole alzarsi dal divano. Sono membri della classe disagiata, troppo ricca per accontentarsi, troppo poveri per poter sopravvivere. Ma seppur in maniera inaspettata, un giorno la loro grande occasione arriva:
si ritrovano in casa una valigia piena di cocaina. La cocaina è la droga dei ricchi, è la promessa di un arricchimento sicuro. Finalmente dei soldi, e sono tanti. Finalmente un futuro possibile.
Ma lo spaccio di cocaina va contro ogni loro principio. Come reagirà il gruppo di fronte a questa possibilità? Nel frattempo gli spacciatori che hanno smarrito la cocaina sono sulle loro
tracce. Sono un kebabbaro sanguinario, un’impasticcata laureata e una misteriosa Contessa.
Disposti a tutto pur di riavere la propria merce. Le vicende dei due gruppi si intrecciano, i buoni e i cattivi si confondono, in un’atmosfera pulp e dissacrante che pervade tutto lo spettacolo. E’
un racconto cinico e a tinte forti, che trae ispirazione dal cinema e dalla sociologia, che non teme di essere pop e non teme di essere anche riflessivo. Money è una favola nera e metropolitana, che racconta il sogno e l’incubo della nostra generazione: i soldi.

Ingresso a Offerta Libera e Consapevole

SARAH Y MANEH

Prima Residenza Artistica e Spettacolo della Rassegna
E’ sull’Orlo del Precipizio che l’Equilibrio è Massimo

VENERDì 8 FEBBRAIO, ore 21:00

SARAH Y MANEH
una coproduzione Argentina, Spagna e Italia
Con Carlota Berzal e Cristina Garcia
Di Federico James Tarantola

SINOSSI
Sarah e Maneh sono 2 sorelle, o amiche, o non sanno cosa.
Tutto quello che sanno è che sono bloccate per tutta la vita in un bunker nucleare dopo un’ Apocalisse che ha completamente cancellato l’esistenza umana.
Tranne che per loro:
perché Sarah e Maneh, giorno dopo giorno, vivono la massacrante routine di coreografie, ombre e proiezioni.
In quella noiosa routine, qualcosa emergerà tra loro: sono troppo simili, sono troppo dipendenti e per la prima volta nella storia lo sentono, vogliono differenziarsi, essere sole e, per quanto possibile, uccidere l’altra.

Ingresso a Offerta Libera e Consapevole

Vincitori del bando dal titolo “E’ sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo”

Camere d’Aria è lieta di comunicare i vincitori del bando dal titolo “E’ sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo” per la selezione di 5 residenze teatrali.

Dopo lunga e attenta valutazione, resasi necessaria per l’alto livello e numero delle proposte giunte, sono stati al fine selezionati i seguenti artisti e spettacoli:

– La Turba con Sarah y Maneh
Siviglia, Buenos Aires | teatro danza (Febbraio)

– La Petite Mort Teatro con Money
Milano | prosa (Febbraio)

– Nicola Bruschi, Sara Brugnolo con Anna Fischer-Dückelmann
Bologna | performance, prosa (Marzo)

– Irene Curto, Garavaglia Milone con Superficie in R4 Treviso, Milano | performance (Aprile)

– Leonardo Bordin, Gianna Carbonera con Corpo Celeste Pordenone | performance (Maggio)

I lavori sono stati scelti per l’originalità drammaturgica e l’attitudine teatrale e performativa non convenzionale.

A breve sarà data comunicazione ufficiale a tutti i partecipanti che ringraziamo per aver risposto alla nostra “chiamata alle arti”.

Ben 31 sono state infatti le proposte ricevute.

Per questo stiamo inoltre valutando la possibilità di inserire altri progetti non selezionati in una rassegna “off” ad hoc!

Sicché, come si dice in questi casi: stay tuned!

L’artista Sandro Da Boit donerà tre sue opere per premiare il miglior spettacolo, il miglior testo e la/il miglior performer.