CHI SIAMO

     “Questo vento è soltanto il principio di un tornado” -mago di oz.

Informazioni generali

Officina polivalente delle Arti e dei Mestieri di Bologna – Camere d’Aria  è un luogo di accoglienza dedicato alla creatività sotto ogni sua forma e allo scambio di esperienze e metodi di lavoro.

Di proprietà del Comune di Bologna, dal 2014 il centro culturale è gestito, ristrutturato e preso in affitto (572,95€ mensili), tramite convenzione, dall’Associazione Culturale Oltre… attiva da oltre 20 anni sul territorio (senza scopo di lucro) nella promozione di iniziative di animazione urbana – artistiche, ludiche e conviviali – che coinvolgano direttamente i cittadini nel processo creativo, rendendoli protagonisti.

L’Associazione Oltre… fa parte del network Trans Europe Halles (teh.net), rete europea di centri culturali promossi da artisti e cittadini.

A Camere d’Aria puoi trovare:

1) Residenze Artistiche
2) Un grande spazio per creare, provare, presentare, ballare, fare seminari o…
3) Una cucina ampia per l’autogestione di residenze e scambi (internazionali).
4) Bagni e docce comodi anche per diversamente abili.
5) Un’officina con tanti attrezzi e banchi di lavoro dove poter creare e costruire liberamente.
6) Una ciclo-officina popolare dove poter chiedere aiuto per riparare da solo o in compagnia la tua bicicletta e poterne chiedere in prestito una per pedalare la bella Bologna.
7) Un grande magazzino con tanto materiale di recupero.
8) Una sartoria creativa e teatrale.
9) Una cucina popolare e corsi di cucina.
10) Un’atmosfera creativa e ricca di stimoli!

Il vento entra e fa il suo giro. Si intrufola fra i raggi di una serie di ruote appese al soffitto, alcune iniziano a girare veloci, altre più lente creando movimento e suono; a poco a poco, la ciclo-officina si anima.

Poi il vento corre nel lungo corridoio, agita le girandole colorate e entra in cucina; qua si trasforma in aromi, odori e profumi di buono che fanno subito voglia di casa e condivisione: è la (futura) cucina.

Ormai sazio il vento torna sui suoi passi e va a curiosare sui ripiani degli alti scaffali; si tuffa nella colla, solleva polveri colorate, materiali di forma e natura diverse: è nell’officina creativa e recycleart.

Si carica di energia e via sale su per le scale, invade la grande sala degli specchi, spalanca le finestre e permette alla luce e alle voci del quartiere di entrare.
Poi via verso l’armadio dei vestiti, gonfia le ampie gonne a ruota, fa sventolare le pezze di stoffa e accarezza le sete colorate: è la sartoria.

Ora il vento si placa, si distende sui letti e affonda nei cuscini delle camere dalle pareti colorate che custodiscono ancora le voci, le risate, i sogni provenienti da paesi lontani: è la residenza artistica.

Alla fine del giro il vento fa un salto dalla terrazza, libero e con la voglia di trasportare l’energia positiva, il calore e il colore di un luogo magico dove giocano e lavorano tante belle anime, che possiedono anche un po’ di sana follia: benvenuti a Camere d’Aria.