S(U)ONO UOMO

Il laboratorio nasce per creare un ambiente sicuro che favorisca la conoscenza di sé e dell’altro in un reciproco scambio esperienziale, emozionale, espressivo. Il tutto condotto in forma creativa, per dare libero sfogo all’immaginazione, con un approccio artistico integrato, dove l’arte è intesa come espressione estetica dell’interiorità dell’animo umano.

A CHI È RIVOLTO?
A giovani e adulti che hanno voglia di mettersi in gioco, di prendersi del tempo per sé per acquisire capacità artistiche e approfondire la “sensibilità al bello” come veicolo di conoscenza di sé.

PERCHÉ?
Per creare uno spazio in cui la parte più interessante dell’esperienza artistica sei TU!

Con S(u)ono Uomo si parla di una realtà creativa che è da sempre presente in noi e che parla di noi stessi e delle nostre sensazioni. La spontanea creazione di uno spazio sicuro e condiviso, l’ascolto e la sperimentazione artistica aiuteranno a far prevalere i nostri istinti più creativi che, inevitabilmente, confluiranno negli impulsi della creazione del proprio mondo artistico.
• scopriremo che l’arte non è fine a se stessa
• stimoleremo la creatività
• impareremo ad usare l’immaginazione
• conosceremo i propri punti di forza e debolezza
• comprenderemo l’arte come strumento della vita quotidiana

L’arte è filo conduttore di un’immaginazione aperta: la voce, il corpo, il disegno, narrano attraverso quell’essenzialità da cui prende forma un “spettacolo/scenario immaginato” che costituisce lo strato più profondo dove si forma l’esperienza.

Il lavoro si svolgerà nelle seguenti FASI:
Fase 1: avvicinamento alle forme d’arte e alle tecniche artistico-espressive;
Fase 2: lavoro su di sé, condivisione e sperimentazione, espressione delle emozioni attraverso le tecniche acquisite;
Fase 3: acquisizione e maturazione delle attività e del percorso artistico, creazione di una Performance.

Il laboratorio sarà attivo al raggiungimento del numero minimo dei partecipanti.

Gli incontri sono previsti ogni MARTEDÌ dalle ore 19 alle ore 21 a partire dal 15 OTTOBRE 2019
È necessaria la prenotazione.

Chi siamo?

Federica Lanciotti – Laureata magistrale in Discipline della Musica all’Alma Mater Studiorum e in Scienze della Comunicazione artistica e multimediale, ha approfondito i suoi studi musicali con il corso propedeutico in canto jazz al conservatorio G. B. Martini di Bologna. La città le offre la possibilità di allargare le sue esperienze nel campo della comunicazione, in particolare nell’organizzazione di eventi e nella promozione discografica, e di partecipare a diversi laboratori artistico-musicali, cimentandosi nella conduzione e nell’ideazione di alcuni di essi. Attualmente continua la sua formazione come studentessa di Musicoterapia al biennio di laurea specialistica al conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara, proseguendo, al tempo stesso, una sperimentazione personale sulla ricerca di una vocalità autentica e libera connessa all’azione di corpo e mente.

Flaminia Samperi – Laureata in Pianoforte Classico al conservatorio statale di musica “Nicola Sala” di Benevento, studentessa di musicoterapia al conservatorio statale di musica “G.Frescobaldi” di Ferrara, cantante, tastierista, co-compositrice e co-autrice nel gruppo musicale alternative rock “Slow Nerve”. Da poco si sperimenta in varie esperienze laboratoriali e performative, in particolare: ha condotto incontri di meditazione con attività dinamiche e laboratori musicali; ha co-operato alla creazione del workshop, dell’esperienza sensoriale e dell’installazione “Abissi – un sensazionale viaggio interiore”. Da sempre attratta dalle svariate forme di espressione che hanno come filo conduttore la consapevolezza.

PER INFO E PRENOTAZIONI:
Mail: suono.uomo@gmail.com
Federica: 3204153900
Flaminia: 3339480955
Facebook: www.facebook.com/suonouomo
Messenger: m.me/suonouomo

Presente Imperfetto-Laboratorio sulla performatività

Presente Imperfetto.

Laboratorio sulla performatività.

Corpi fantasma, nomadi, in transizione, attraversano la cultura italiana trasformando, silenziosamente, modelli, ruoli, stereotipi.

Nel loro silenzio di presenze senza voce si aggirano, nella quotidianità geografica italiana, altre geografie emotive, singolarità che si traducono in relazioni possibili, non ancora divenute testi.

Da questo parte Presente Imperfetto, dove si condivideranno pratiche di scrittura e performatività attraverso l’espressione mimico-corporea. Sperimenteremo le possibilità di traduzione e comprensione dell’Altro partendo dai nostri corpi con i loro limiti e potenzialità.

Assieme agli studenti stranieri della scuola di italiano di Camere D’aria incontreremo la lingua e la cultura italiana contemporanee a partire dalla nostra singolare sensibilità biologica traducendo, grazie alla guida degli insegnati e della conduttrice, gesti e avvenimenti della quotidianità in un processo creativo condiviso.

L’esperienza, aperta agli studenti della scuola di italiano e ad aspiranti performer e scrittori (con un piccolo contributo economico), vedrà il gruppo interagire ora nelle vesti di autori delle situazioni, ora come performer delle stesse.

Il gruppo si riunirà tutti i mercoledì pomeriggio, dalle 17.00 alle 20.00 a partire dal 9 Ottobre e fino al 10 Dicembre.

Il laboratorio è aperto ad un massimo di 5 partecipanti ai quali chiediamo di contattarci inviando una breve presentazione video (max 30 secondi).

Il costo di partecipazione al laboratorio è di 50.00 € + 6€ di tessera Ancescao.

 

Per info e contatti:

fab.mercadante@gmail.com

Sulla conduttrice

Fabiana Mercadante è videografa e performer. La sua ricerca si svolge intorno alla relazione tra corpi, storia e città, con la creazione di ibridazioni artistiche che intersecano video, archivio e live performance.

Conduce attualmente un Ph.D in arti performative per l’Università di Lisboa, interessandosi all’antropologia teatrale, allo studio dei processi creativi e al tema della relazione tra espressione corporea e auto-censura nella società italiana contemporanea.

Giunto alla sua seconda edizione, Presente Imperfetto nasce a Lisboa, dove Fabiana mette insieme un gruppo di 5 giovani donne (tra i 19 e i 40 anni) con le quali sviluppa la pièce “Morfologia do Caos”, sperimentando una metodologia della scrittura e della presenza scenica basate sul rapporto tra corpo e città.

L’opera è stata rappresentata nel Luglio 2018 nello spazio multidisciplinare “ANjos70” (Lisboa).

Concerto – Spettacolo | “A lezione da Mozart”

SABATO 15 GIUGNO, ore 18:00

Un’impertinente studentessa di canto avrà l’onore di studiare alcuni brani tratti da celebri opere mozartiane con…Wolfgang Amadeus in persona! Cosa accadrà? Tra momenti comici e musicali, il pubblico sarà coinvolto in una peculiare e divertente lezione.

Una lezione – concerto? No.
Un concerto – lezione, allora? Nemmeno!

Un divertente spettacolo che fornirà certamente anche spunti di riflessione, oltre a strappare qualche risata.

Un originale faccia a faccia (MAESTRO VS ALLIEVA, PANISTA VS CANTANTE, UOMO VS DONNA)…

SPETTACOLO IDEATO E INTERPRETATO DA:
Matteo Farnè, pianista
Giada Maria Zanzi, soprano

COSTUMI:
Fabio Cicolani, Silvia Cerpolini, Camere d’aria

Ingresso a offerta libera e consapevole. PARTE DEL RICAVATO SARA’ DEVOLUTO ALLA SARTOFFICINA DI CAMERE D’ARIA A SOSTEGNO DELLE SUE ATTIVITÀ.

Premiazione

Cerimonia di premiazione a conclusione ufficiale della rassegna di arti performative

È sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo

Curata da Camere d’Aria, la rassegna ha selezionato e ospitato, tra le oltre 30 proposte ricevute da tutta Italia e non solo, 5 progetti di residenza teatrale originali andati in scena tra febbraio e giugno 2019.

L’artista ceramista fiorentino Sandro Da Boit (www.daboitceranima.com) donerà in premio tre sue opere al miglior spettacolo, miglior artista e miglior testo, in base alla somma dei voti assegnati dal pubblico e dalla giuria tecnica partecipanti all’intero cartellone della rassegna.

Vi Aspettiamo, SABATO 15 GIUGNO, dalle ore 20:00 per festeggiare i vincitori!!!!!

Pizza e sorprese par tòt!!!!!!!!

ALLA LUCE DEL SOLE Bis Workshop di Serigrafia

ALLA LUCE DEL SOLE Bis Workshop di Serigrafia

Poichè il primo lab è andato da dio, (no lo dico io, ma quelli che sono venuti la scorsa volta 🙂

Camere d’aria e Fratelli Brocoli ve ne propongono un altro per chi l’ha perso o per chi vuole affinare la tecnica.

In questo workshop di serigrafia, impareremo :

Che cos’è? Come si fa? e Perché ?

Vi aspettiamo Sabato 15 Giugno dalle 13:00 alle 15:00

In due ore, vedremo tutti gli step e prepareremo una stampa di un bellissimo disegno dell’illustratore Roger Guy, utilizzando la luce del Sole.

Costo del laboratorio: 10€ per i materiali

Per info e iscrizioni:
cameredariainfo@gmail.com Silvia: 3396171306

CORPO CELESTE

5° Appuntamento della nostra Rassegna
“E’ sull’Orlo del Precipizio che L’Equilibrio è Massimo”

CORPO CELESTE
Leonardo Bordin e Gianna Carbonera

Studio dedicato ad Anna Maria Ortese

SABATO 1 GIUGNO ore 21:00

“Ho finito anche di essere uno scrittore – se mai lo sono stata -, ma sono lieta d’averlo tentato. Sono lieta di aver speso la mia vita per questo.
Sono lieta di essere qui. E dirvi com’è bello pensare strutture di luce, e gettarle come reti aeree sulla terra…”

Corpo Celeste è il testamento di una delle più importanti autrici del novecento, Anna Maria Ortese. E’ un’autobiografia rabbiosa, un saggio filosofico, un racconto visionario.
La confessione di una scrittrice sempre ai margini; il grido di un’eterna naufraga in difesa degli Ultimi; una meteora rapidissima, proveniente dal nulla e pronta a ritornarvi
dopo aver lasciato nel mondo un messaggio di pace e armonia.
In scena verrà presentato uno studio iniziale di spettacolo, il quale, allo stesso tempo, è la fase conclusiva di una ricerca sull’autrice nata cinque anni fa .
Quello che da sempre ci affascina dell’autrice è il suo linguaggio continuamente in bilico tra reale e irreale, sviante, così come è sviante il mondo stesso: un’apparizione inesplicabile.
Il nostro tentativo è di portare in scena lo stupore che si prova al cospetto del mondo, attraverso un teatro più d’immagine che di parola.

Ingresso a offerta libera e consapevole

Per informazioni:
3396171306 Silvia
cameredariainfo@gmail.com

Gran Festival Internazionale della Zuppa 5 Maggio

Parco Pier Paolo Pasolini Pilastro

PROGRAMMA DEL FESTIVAL

ZUPPEN DESK

15:00 Accettazione Zuppe in gara

16:00 Parata di inizio, a cura di Corretto Samba e Sambaradàn

16:30 Inizio assaggio Zuppe e Artisti di Strada

19:15 Parata di pre-premiazione, a cura di Marakatimba

20:00 La Zuppa speciale per il primo giorno di Ramadan

PALCO

17.00 Lab Hip Hop Philosophy

18.00 Banda del B.U.C.O.

19:30 Premiazione delle Zuppe (giurie di qualità e popolare) + gruppo di danza orientale Nur el Amar

20:30 Concerto B-Boat

21:30 Concerto Terza Classe

SPAZIO BAMBINI/E (ANCHE NELLANIMO!)

Laboratori con Associazione Le Ortiche ed Esplorando

Done by Lo e Johanna Gili, collage partecipato e performance a cura de La Fabrique des Impossibles (FR)

Dada Lupe, costruzione di burattini a guanto

Lela Lampone e i Tigrotti, incursioni di clown

Acroyoga e Acrokids con Irene Palanca e Serena Ganeo (Ass. UP Bologna)

SENTIERI INZUPPATI

Verdure Sonanti + Mestolotteria (Inzuppati e vinci!)

La Murga Bologna

Capoeira Angola Palmares

Djembte Tà, percussioni africane + Sankiri Ba Faré, danze africane

Key OSea, pirati dai canti folk

Brigada Santera, cantautorato folk

Associazione Humi, trampoli

AEREE E PERFORMANCE

Gruppo Kustò, performance aeree

Marsereni, punto di giocoleria e performance

La Ninni e ragazz*, performance di circo

SPAZIO SPORT

Pallavolo, Ass. LEIB

Scuola Ovale, rugby bambini

Slackline

Superficie in R4

4° Appuntamento della nostra Rassegna
“E’ sull’Orlo del Precipizio che L’Equilibrio è Massimo”

Sabato 13 Aprile, ore 21:00

SUPERFICIE IN R4

PRESENTAZIONE:
LETTURA in forma scenica

Ispirazioni:
In fisica, con “superficie in r4” si definisce quella superficie ideale nella quale si progettano gli oggetti in quarta dimensione, altrimenti detti, “oggetti impossibili”.
E se anche noi esseri umani, in qualche modo, fossimo delle geometrie?
Delle forme “impossibili”, in cerca di una definizione, di una rappresentazione tridimensionale di ciò che in realtà potrebbe essere infinito e multidimensionale?
Cos’è in fin dei conti un’identità? Quali i nostri limiti?
Prendiamo la fisica come metafora di una condizione esistenziale.

Partiamo dal personale, tendiamo all’universale.
Dal concreto, al metafisico.
Dal piano psicologico a quello trascendente.
Dalla narrativa alla poesia.

In questa particolare occasione lo spettacolo, concepito come un reading dai toni energici e lirici con accompagnamento musicale, sarà una restituzione pubblica del processo di residenza svoltosi grazie al centro culturale “camere d’aria”.
Grazie a questa occasione abbiamo voluto studiare e indagare il confine tra scrittura poetica e partitura musicale. tra suono e linguaggio, puro ritmo e narrazione. La restituzione al pubblico vuole offrire e condividere questo particolare e sensibile studio.

Di e con Irene Curto

Ingresso a Offerta libera e consapevole

Laboratorio di manipolazione Pepe e gli altri

Breve Laboratorio di manipolazione di marionette con

Ilaria del Teatro Hilarè

Questo laboratorio vuole dare qualche informazione di base sulla manipolazione delle marionette, che poi dovranno interagire con le persone che parteciperanno al Microevento Zuppa del 13 Aprile al Pilastro

Il laboratorio è aperto e gratuito, per 5/6 persone :

11 Aprile dalle 18 alle 21;
12 Aprile uscita con le marionette al centro sociale anziani del Pilastro;
13 Aprile dalle 17 alle 21: Evento conclusivo al Pilastro, Fattoria Urbana

Per informazioni e prenotazioni:
cameredariainfo@gmail.com
Silvia: 3396171306